Paul Smith a Pechino

Paul Smith a Pechino
#Exhibitions

L’uragano rosa di Paul Smith arriva anche a Pechino dopo aver prima sconquassato Taiwan, Giappone e in ultimo Shanghai. Il famoso stilista britannico colora le sale del Today Art Museum con la sua creatività e ispirazione. Più di 2.000 pezzi realizzati nei suoi 40 anni di carriera portano nella capitale cinese l’eccentrico gusto dello stilista, spesso caratterizzato dall’inconfondibile humour inglese. Un’intera parete lunga sei metri e alta tre è tappezzata completamente di bottoni colorati, accessorio indispensabile nella creazione di capi di abbigliamento. In esposizione anche i dipinti e le foto negligentemente collezionati dallo stilista fin dall'adolescenza e selezionati accuratamente fra quelli esposti nei suoi uffici di Londra. Un assaggio, insomma, dell’approccio di Paul Smith all’arte e qualche esempio delle sue stravaganti produzioni, frutto anche di numerose cooperazioni, le quali sono diventate simboli culturali, oltre ad essere l’output di una produzione industriale sofisticata e di altissimo livello.
Arianna Papalia - © 2018 ARTE.it per Bulgari Hotel Beijing