Fotografie per immortalare tutta la bellezza del mondo
#Exhibitions

In quasi 130 anni di contributo scientifico, la rivista National Geographic ha avuto il merito non soltanto di catturare preziose e rare immagini del nostro pianeta, ma anche di documentare le trasformazioni della superficie terrestre, del genere umano e animale. Ha puntualmente riportato le grandi scoperte scientifiche, ha puntato i suoi occhi verso lo spazio, si è adattata ai tempi. In esposizione al World Art Museum di Pechino, all’interno della monumentale opera che la Cina ha dedicato all’ingresso del nuovo millennio, alcune delle foto comparse sulla rivista raccontano la storia del pianeta Terra. Dalle tribù sconosciute all’uomo che corre nelle metropoli odierne, agli angoli più reconditi della natura incontaminata e alle immensità dello spazio sconosciuto, la mostra ripercorre le tappe della storia recente. E lo fa attraverso gli scatti più significativi, diventati poi famosi in tutto il mondo, e attraverso le incredibili storie nascoste dietro a ogni immagine. Alcune clip multimediali, raccontano le meraviglie di questo mondo in movimento. I filmati delle migrazioni, come le riprese satellitari della Terra danno la percezione che dietro la telecamera ci siano osservatori attenti e operatori talentuosi con il supporto di tecnologie sofisticatissime, esperti sensibili capaci di cogliere in flagrante i mutamenti dei tempi e di chiunque ve ne sia sottoposto.
Arianna Papalia - © 2018 ARTE.it per Bvlgari Hotel Beijing