Alla Queen's Gallery Charles II, the Merry Monarch
#Exhibitions

Lo chiamavano "The Merry Monarch", per il clima edonista e spensierato che caratterizzò il suo regno, in contrasto con l’austerità del decennio di Cromwell, che lo precedette. La Queen's Gallery di Buckingham Palace celebra Re Charles II con una grande mostra, che ripercorre gli eventi principali del suo tempo, raccontando i costumi di una corte popolata di artisti, filosofi e scienziati, il mecenatismo e l'amore del sovrano per l’arte, nonché curiosità riguardanti la sua vita privata. Nonostante il Grande Incendio del 1666 e la Peste Nera, Charles II trovò il modo di riportare la Gran Bretagna tra le principali potenze marittime, economiche e politiche nel mondo di allora, oltre a rinnovare il tessuto urbano di Londra con nuovi edifici e monumenti. In primo piano nell'allestimento la collezione d’arte del re, ricca di opere di altissimo valore: da Pieter Bruegel il Vecchio a John Michael Wright, da Georges de la Tour a Maarten van Heemskerk, fino a maestri italiani come Michelangelo Buonarroti, Leonardo da Vinci, Tiziano, Paolo Veronese. Preziosi arazzi, tessuti, oreficerie e spettacolari mobili decorati descrivono il gusto di un'epoca, ma talvolta sono anche testimoni di episodi insoliti o eventi importanti, come l'incoronazione, mentre lettere, regali e ritratti ricordano gli amori del re.
Francesca Grego - © 2017 ARTE.it per Bulgari Hotel London