L’arte classica torna a brillare con The Classical Now
#Exhibitions

Con un percorso che si snoda dall’età classica fino all’oggi più contemporaneo, l’esposizione The Classical Now è pronta a svelare nuovi punti di vista: più di 50 opere d’arte installate negli spazi del King’s College testimoniano il vivo interesse per la ricerca sulla classicità ancora oggi. The Classical Now, la mostra più estesa di sempre allestita negli spazi del college londinese, si dipana lungo l’Arcade of Bush House, recentemente riaperta dopo un intervento di restauro, e le Inigo Rooms presso la Somerset House East Wing. Il viaggio nell’arte che si snoda lungo le sale, prende le mosse da ceramiche, bronzi, marmi e mosaici di epoca greca e romana, e atterra nel secolo scorso aprendo alla ricerca di artisti moderni e contemporanei: Jean Cocteau, Damien Hirst, Yves Klein, Roy Lichtenstein, Pablo Picasso, Marc Quinn e Rachel Whiteread. L’indagine si sofferma su due aspetti diversi, ma complementari, e cioè sulla capacità dell’arte classica di stimolare l’immaginazione moderna e viceversa sulla possibilità di elaborare attraverso una nuova e attuale chiave di lettura la lezione degli antichi. Un esperimento molto riuscito. Accompagna la mostra un calendario di eventi e performance dal vivo che si svolge durante tutto il periodo.
Margherita Visentini - © 2018 ARTE.it per Bvlgari Hotel London