Lucia di Lammermoor: la magia del Belcanto con la English National Opera

Lucia di Lammermoor: la magia del Belcanto con la English National Opera
#Music

Atmosfere romantiche e virtuosisimi per il capolavoro di Gaetano Donizetti, in un imperdibile appuntamento con l’English National Opera. Il vincitore dell’Olivier Award David Alden confeziona una produzione intensa e potente, impreziosita dalla bacchetta di Stuart Stratford, direttore musicale della Scottish Opera, e dalla voce del soprano Sarah Tynan, che debutta nel ruolo di Lucia dopo il grande successo nel revival del Barbiere di Siviglia. Tratto dal romanzo di Walter Scott The Bride of Lammermoor, l’opera è in assoluto il dramma più coinvolgente mai scritto da Donizetti. Rivalità familiari, amori contrastati, insane ossessioni crescono all’ombra delle lotte per il potere che insanguinano l’aristocrazia scozzese nel Cinquecento. Fino all’irrompere della follia, che sconvolgerà per sempre il destino dei protagonisti. Alla grandezza delle melodie e alle eccezionali abilità vocali richieste agli interpreti si affiancano l’introspezione psicologica e il gusto ottocentesco per l’oscuro in tutte le sue forme, dai fantasmi agli abissi dell’animo umano. Riuscirà la giovane Lucia a ribellarsi al dispotismo del fratello Enrico e a sposare Edgardo? Qual è il prezzo da pagare per ridurre al silenzio una passione travolgente? La risposta è al London Coliseum, tra scene celebri e vibranti esempi del Belcanto italiano, come la struggente cabaletta Tu che a Dio spiegasti l’ali, considerata uno dei più bei brani tenorili dell’opera di tutti i tempi.
Francesca Grego - © 2018 ARTE.it per Bulgari Hotel London