In viaggio nel Novecento con Achille Funi

In viaggio nel Novecento con Achille Funi
#Exhibitions

Milano riscopre un maestro del Novecento in un’attesa rassegna: pittore, scultore, architetto, illustratore e scenografo, nonché direttore dell’Accademia Carrara di Bergamo e dell’Accademia di Brera, Achille Funi ha vissuto in prima persona i variegati fermenti dell’arte italiana della prima metà del XX secolo. Noti capolavori e opere ritrovate di recente ne ripercorrono l’avventura, focalizzando l’attenzione sui dipinti, cuore della produzione dell’artista ferrarese. Intorno ai quadri di Funi si dispongono i lavori di illustri compagni di viaggio come Mario Sironi, Piero Marussig, Carlo Carrà, Leonardo Dudreville, che condivisero l’intensa stagione del movimento cresciuto intorno alla rivista “Novecento” di Margherita Sarfatti. Dopo gli anni eccitanti del Futurismo, Funi e la sua cerchia sono protagonisti di un ritorno all’equilibrio della tradizione, che si esprime nel recupero della pittura figurativa e dei canoni classici della rappresentazione. L’itinerario della mostra evidenzia l’evoluzione del maestro dall’avanguardia alle creazioni più mature, passando attraverso pietre miliari - Giovinetta, Marinetti. Lussuria Velocità, Autoritratto con brocca blu, Una persona e due età - per poi soffermarsi su interessanti inediti e opere raramente visibili nei circuiti espositivi. Da non perdere i cartoni a pastelli colorati che servirono per gli affreschi della Chiesa di San Francesco a Tripoli e i filmati dell’Istituto Luce, rarissimi documenti audiovisivi della vita dell’artista.
Francesca Grego - © 2018 ARTE.it per Bulgari Hotel Milano