Magnifiche ceramiche cinesi all’M Woods Huntong

Magnifiche ceramiche cinesi all’M Woods Huntong
#Exhibitions

Per il primo progetto speciale organizzato presso il proprio spazio, il museo privato M WOODS presenta presso la sede espositiva M WOODS HUTONG un corpus vasto ed eterogeneo di ceramiche provenienti dalle collezioni private più prestigiose di tutta la Cina. La ceramica, da sempre forma d’arte tra le più significative e complesse della storia dell’arte e della cultura cinese, ha implicazioni tecniche ma anche estetiche e concettuali che la rendono lo specchio ideale delle epoche in cui le sue diverse forme si sono sviluppate ed evolute. Le ceramiche in mostra, la cui datazione va dal III al IX secolo, si possono dividere in quattro gruppi tematici che richiamano figure che compaiono nell’iconografia delle ceramiche, ma anche nell’immaginario collettivo cinese: anacoreti, sutra, alchimisti e leoni. Dal rimando alla filosofia e alla metafisica delle ceramiche bianche, alle ceramiche a tre colori che richiamano la natura cosmopolita della via della seta e dei suoi scambi, la mostra presenta diversi oggetti: figure umane, animali mitologici, giare, vasi dalla iconica forma prunus. A completare il tutto, gli interventi dello scrittore Liang Wendao, del musicista IJAPA e dell’artista Hu Junjun creano un raccordo ideale tra antico e contemporaneo e invitano lo spettatore a cogliere i rimandi visivi e le implicazioni culturali tra due mondi cronologicamente distanti, ma che tuttora possono essere concettualmente conciliabili.
Manuela Lietti - © 2020 ARTE.it per Bulgari Hotel Beijing