Chaouki Choukini: oltre i luoghi comuni

Chaouki Choukini: oltre i luoghi comuni
#Exhibitions

Chaouki Choukini ha più volte dichiarato che le sue sculture nascono dal paesaggio, dalle persone, dai luoghi e dai ricordi dell’infanzia che ha trascorso nel Libano meridionale, dove è nato nel 1946. Oggi il paesaggio che lo circonda è quello della campagna della Normandia, dove vive e lavora. Una pratica artistica quotidiana la sua che lo porta ogni mattina nel suo atelier per scolpire, ma come lo stesso artista racconta, quando sente di aver perso l’ispirazione, non importa quanto tempo sia trascorso, deve smettere e passare ad altre attività, perché altrimenti la noia che lui prova si trasmetterà all’opera. Ciò perché nei suoi lavori Choukini infonde le proprie emozioni. Angoli e curve, elementi cubisti e biomorfici, fondamenti architettonici e stratificazioni. Le sculture di Chaouki Choukini hanno una forte apparente solidità ma il loro equilibrio non è destinato a durare per sempre, è precario come la vita umana. Le forme archetipiche da lui realizzate contengono anche i suoi sentimenti, portano i segni della sua crescita come uomo e come artista. Alla Green Art Gallery sono esposti alcuni lavori che ripercorrono la sua carriera. Per l’occasione è stata pubblicata da Kaph Books una monografia dedicata a Choukini che include anche un saggio di Kevin Jones e poesie dello scrittore e poeta libanese Salah Stétié.
Alessandra Migliorini - © 2019 ARTE.it per Bulgari Resort Dubai