Chiharu Shiota allo Jameel Arts Centre

Chiharu Shiota allo Jameel Arts Centre
#Art

Una stanza dove una moltitudine di fili di lana rossa disegnano lo spazio come pennellate in un quadro, creando un cielo che si espande al di sopra di un’abra, l’imbarcazione tipica degli Emirati, uno dei simboli dell'identità di Dubai. E’ l’installazione, dal titolo Departure, che l’artista giapponese Chiharu Shiota ha creato per il Jameel Arts Centre. Un’opera che esplora temi a lei cari: l’idea di movimento, di connessione, di memoria, una riflessione sul senso della vita come viaggio incerto e precario, così come temporanee sono quasi tutte le sue opere. Non le interessa che i suoi lavori persistano nel tempo, quello che le sta a cuore è l’impatto emotivo che essi possono avere sul pubblico, nel cui ricordo continuano a vivere. La stessa provvisorietà agisce come amplificatore delle emozioni, acuisce le percezioni e la capacità di entrare in contatto con le esperienze. Il lavoro con i fili, linee che si intersecano nello spazio come ragnatele, combinate con oggetti comuni, è il segno distintivo di questa artista che ha lasciato il Giappone per trasferirsi a Berlino, e che ha lasciato la pittura per una forma d’arte in cui riesce ad esprimersi in un modo più personale e più vicino alla sua identità.
Alessandra Migliorini - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Dubai