L’eredità contemporanea di Hazem Harb

L’eredità contemporanea di Hazem Harb
#Exhibitions

"Ho iniziato a chiedermi che tipo di artista volevo essere: un artista con una missione nella vita o solo un buon pittore?" E’ cercando la risposta a questa domanda, che Hazem Harb, dopo aver completato gli studi di Arte a Roma, inizia a raccogliere diversi oggetti che raccontano il passato del suo Paese, la Palestina, prima dell’occupazione. Fotografie, diapositive, negativi, ma anche mappe della zona risalenti al 1600. E oggetti, tanti, trovati da lui stesso o donati da amici e famiglie palestinesi di tutto il mondo, che l’artista ha raccolto in un archivio personale. Ma è soltanto recentemente che Harb ha portato questi oggetti all’interno della propria pratica artistica, contaminandoli con il colore e le forme, e sottraendoli all’oblio. Nella personale dal titolo Contemporary Heritage vengono presentati lavori realizzati per riflettere sul concetto di eredità e sulla sua inevitabile fluidità. Harb è partito da foto di archivio della Palestina degli anni ’20 intervenendo su di esse con diverse tecniche e diversi mezzi espressivi, traslando quelle immagini nel presente e dando vita ad opere d’arte contemporanee cariche di un valore documentario ed emotivo. Un corpus nuovo che conferma la costante attenzione e preoccupazione dell’artista per il popolo palestinese.
Alessandra Migliorini - © 2020 ARTE.it per Bulgari Resort Dubai