Il giardino di luci di Alia Farid e Aseel AlYaqoub

Il giardino di luci di Alia Farid e Aseel AlYaqoub
#Art

Sulla terrazza che collega le due ali del Jameel Arts Centre, c’è un giardino botanico: alberi di diverse specie e dimensioni, tipici della vegetazione del Medio Oriente. Un giardino artificiale, le cui piante, realizzate con luci al LED, sono il frutto di un progetto artistico che ha permesso ad Alia Farid e Aseel AlYaqoub, entrambe nate in Kuwait nella seconda metà degli anni ’80, di vincere la prima edizione di Art Jameel Commissions, un concorso indetto nel 2018 che invitava gli artisti a sfidare la luce. Farid e AlYaqoub hanno ideato e curato questa installazione immersiva dal titolo Contrary Life: A Botanical Light Garden Devoted to Trees, partendo dall’idea e dal desiderio di far riflettere senza pregiudizi sull’artificialità e sul suo impatto. Il risultato è un giardino di piante artificiali, che di giorno possono indurre nell’errore e sembrare vere, ma di notte, quando vengono illuminate, si rivelano nella loro finzione creando al tempo stesso, un’atmosfera fiabesca.
Alessandra Migliorini - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Dubai