L’approccio poetico di Taysir Batniji al dolore e all’assenza

L’approccio poetico di Taysir Batniji al dolore e all’assenza
#Exhibitions

Con la serie To My Brother, Taysir Batniji ha vinto nel 2012 il Premio Art Group Abraaj. Oggi questi lavori sono esposti a Dubai in una delle Artist’s Room del Jameel Arts Centre. Attraverso di essi l’artista palestinese esplora la perdita e la memoria ricordando e rendendo omaggio al fratello scomparso nel 1987, durante la Prima Intifada. Taysir Batniji è nato nel 1966 a Gaza, ha studiato all'Università Nazionale Al-Najah di Nablus, in Palestina, ha continuato i suoi studi artistici in Francia. La sua è una pratica artistica multimediale che va dal disegno alla fotografia, dai video alle installazioni e alle performance. Da sempre trae ispirazione dalla sua storia personale, ma anche da quella della sua terra natale, la micro e la macrostoria si intrecciano inevitabilmente. I 60 disegni esposti in questa mostra sono basati su fotografie di famiglia scattate durante il matrimonio del fratello nel 1985. Disegni intimi che a distanza possono addirittura apparire come fogli di carta bianca, ma visti più da vicino rivelano una storia personale e l’approccio poetico attraverso cui l’artista guarda la realtà, anche quando evoca dolore e assenza.
Alessandra Migliorini - © 2020 ARTE.it per Bulgari Resort Dubai