Superbloom, la Torre di Londra si veste di fiori

Superbloom, la Torre di Londra si veste di fiori
#Lifestyle

Per il Giubileo di Platino della Regina, il fossato della Torre di Londra si veste di colori e profumi inebrianti. Oltre venti milioni di semi sono stati piantati per ricreare un incantevole paesaggio naturale nel cuore della città, in un inno alla biodiversità e alla bellezza. Progettato per attrarre uccelli e insetti impollinatori, il giardino del Superbloom si trasformerà nel corso dell’estate. Dal verde tenero di giugno ai bianchi, blu, rosa e arancio di luglio e agosto, ogni tappa evoca il passato di questo storico spazio, che fu scavato e riempito d’acqua nel XIII secolo, usato come pascolo nell’Ottocento e come orto durante la Seconda Guerra Mondiale, per poi ospitare l’esposizione del Giubileo d’Argento di Elisabetta II nel 1977. Inoltrandoci lungo sentieri tortuosi scopriremo sculture come The Nest di Spencer Jenkins e Mehrdad Tafreshi, immerse in un tappeto sonoro firmato dal compositore Erland Cooper. Per poi lanciarci da un adrenalinico scivolo a quattro corsie o ammirare il Queen’s Garden, uno speciale omaggio a Elisabetta ispirato all’abito che indossava quando fu incoronata, nel lontano 1953. Pensato per essere visto dall’alto, questo splendido giardino ha al centro un diadema di vetro che ricorda i Gioielli della Corona, custoditi nella Torre di Londra fin dal 1303.
Francesca Grego - © 2022 ARTE.it per Bulgari Hotel London