Lo spettacolo della natura negli scatti del Wildlife Photographer of the Year

Lo spettacolo della natura negli scatti del Wildlife Photographer of the Year
#Exhibitions

La natura è bellezza e meraviglia negli scatti del Worldlife Photographer of the Year, il più importante concorso di fotografia naturalistica al mondo. Le immagini premiate nell’edizione 2022 sono già in mostra nelle sale del Natural History Museum tra brevi video, commenti degli autori e coinvolgenti approfondimenti scientifici. Vincitrice assoluta del concorso di quest’anno è la fotografia Il grande ronzio dell’americana Karin Aigner, che in un assolato ranch del Texas è riuscita a catturare un momento raramente visibile all’uomo: la lotta tra i maschi delle api cactus per la conquista dell’ape regina. L’immagine ripresa dall’obiettivo di Aigner mostra l’inestricabile groviglio dei fuchi sulla sabbia, che è anche il luogo dove le api del deserto costruiscono i propri alveari: ecco perché i terreni non coltivati sono essenziali per la loro sopravvivenza. “Nel mondo di oggi lottiamo spesso per attirare l’attenzione sui grandi mammiferi. Questa immagine aiuta invece a portare sotto i riflettori su una piccola creatura, tra le più importanti del mondo naturale”, ha commentato il regista e membro della giuria Sugandhi Gadadhar. Questa è solo una delle sorprese riservate dalla mostra: dai vulcani ai ghiacciai, dalle profondità del mare agli spazi celesti e ai numerosi habitat della terraferma, gli scatti premiati sono un inno alla biodiversità del pianeta e un monito accorato ad averne cura.
Francesca Grego - © 2022 ARTE.it per Bulgari Hotel London