Leonardo in tour, con tappa finale alla Queen’s Gallery

Leonardo in tour, con tappa finale alla Queen’s Gallery
#Exhibition

Nell’anno delle celebrazioni del quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci, la Royal Collection di Londra ha organizzato un’esposizione itinerante dei preziosi disegni realizzati dalla mano del grande scienziato. Si tratta di lavori che riflettono la vasta gamma degli interessi dell’artista, che spaziavano dalla pittura alla scultura, includendo architettura, anatomia, ingegneria, cartografia e botanica, e dai quali emerge in maniera molto evidente il funzionamento della fervida mente di Leonardo. Massima espressione della cultura del Rinascimento, da Vinci amava definirsi “homo sanza lettere”: utilizzava il disegno per studiare da vicino la realtà e i suoi meccanismi. Tra tutti i disegni della Royal Collection, lo studio La Testa di Leda, realizzato dal maestro per Leda e il Cigno, il dipinto andato distrutto nel XVIII secolo, è un esempio di quanto meticolosa fosse l’attenzione che Leonardo poteva dedicare allo studio di un’acconciatura complicatissima, fatta di trecce e spirali. Oggi quei magnifici disegni che appartengono a Buckingham Palace non sono esposti al pubblico in modo permanente per ragioni di conservazione legate alla fragilità del supporto cartaceo. Ma a partire da maggio, tappa finale del tour che vede coinvolti oltre 12, tra musei e gallerie del Regno Unito, la Queen’s Gallery espone una selezione di 200 disegni provenienti dal corpus di oltre 550 fogli, entrati a far parte del patrimonio della famiglia reale già dal 1670 con re Carlo II. Un’occasione unica per entrare in contatto con il genio del Rinascimento.
Silvia Sole - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel London