Sole di notte: Shilpa Gupta al Barbican Centre

Sole di notte: Shilpa Gupta al Barbican Centre
#Art

Con il suo approccio multidisciplinare che ammicca ad un’ampia gamma di strumenti e processi, dal video alla fotografia, l’artista Shilpa Gupta presenta il suo nuovo intervento pensato per "La Curva" del Barbican. Per la sua commissione numero 34, Gupta sfodera l’acclamato progetto For, In Your Tongue, I Cannot Fit (2017-2018), un’installazione che vede cento microfoni sospesi sopra un centinaio di punte metalliche, ciascuna delle quali perfora una pagina attraversata da versi di autori incarcerati per i loro scritti o le loro idee. Ci sono anche quelli di Faiz Ahmad Faiz e le poesie del poeta azero Nesimi, che ha ispirato il titolo dell’installazione, mentre il paesaggio sonoro, grazie ai microfoni, risuona di cori e di versi, ma anche di lingue, dall’arabo al cinese, dall’hindi allo spagnolo, in un armonioso accordo di solidarietà a distanza. Attraverso ciascuna poesia che risuona all’interno della "Curva", Gupta allarga l'attenzione su storie ed esperienze globali, sollevando questioni urgenti sulla libertà d’espressione, la censura, le resistenza, e dando voce a chi è stato messo a tacere.
Samantha De Martin - © 2021 ARTE.it per Bulgari Hotel London