La rivoluzione della moda a firma Mary Quant

La rivoluzione della moda a firma Mary Quant
#Exhibitions

Nota in tutto il mondo per aver inventato la minigonna e i collant colorati, Lady Mary Quant porta al Victoria and Albert Museum tutta la rivoluzionaria potenza del look anni Sessanta che ha inaugurato una nuova epoca al femminile. Oltre 120 capi accanto ad accessori, cosmetici, schizzi e fotografie - molti dei quali inediti - rendono omaggio alla grande stilista britannica, classe 1934. A giugno del 2018, al fine di rintracciare capi rari firmati Quant, era stato chiesto agli appassionati di aprire gli armadi alla ricerca di indumenti inediti. In risposta ne sono arrivati oltre 800, accanto a 35 oggetti selezionati insieme alle storie personali dei proprietari e a 50 fotografie di donne immortalate con indosso i loro amati abiti Quant. Il percorso espositivo al V&A Museum si apre con la Londra del dopoguerra. È il 1955 quando inaugura sulla King's Road il negozio sperimentale firmato Quant. Incitando le giovani donne a spogliarsi dell'abito tradizionale indossato dalle loro madri e nonne, la piccola boutique Quant, da Chelsea raggiungerà presto i grandi magazzini del Regno Unito per volare poi in America con l’energia giocosa e l’approccio rivoluzionario della sua etichetta.
Samantha De Martin - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel London