I miti di Toyin Ojih Odutola debuttano al Barbican Centre

I miti di Toyin Ojih Odutola debuttano al Barbican Centre
#Art

Per il suo debutto al Barbican Centre l’artista nigeriana-americana Toyin Ojih Odutola sceglie un ciclo epico di nuovi lavori che sono esposti nell’area The Curve. Si tratta di un’installazione dedicata a un mito antico, mai esistito e frutto dell’immaginazione dall'artista, immerso nel paesaggio sonoro di Peter Adjaye. Eseguita a pastello, carboncino e gesso, l'installazione presenta una serie di 40 disegni, ciascuno dei quali si colloca come un episodio autonomo, all'interno di una narrativa generale. L’artista invita lo spettatore a mettere insieme i frammenti delle sue storie, spingendolo in un ambiente paesaggisticamente surreale, ispirato alle formazioni rocciose del Plateau, uno Stato della Nigeria Centrale. Le opere snocciolano il racconto di una civiltà preistorica immaginaria, caratterizzata da donne dominatrici e da uomini al loro servizio. Servendosi della storia antica e della cultura popolare, Ojih Odutola indaga le dinamiche di potere in gioco all'interno di una comunità, offrendo al pubblico ritratti monumentali, e intimi al tempo stesso. Il disegno diventa così un processo di narrazione attraverso cui mettere in discussione storie familiari e immaginare realtà alternative.
Samantha De Martin - © 2020 ARTE.it per Bulgari Hotel London