Two Temple Place celebra John Ruskin

Two Temple Place celebra John Ruskin
#Exhibitions

Con il suo lavoro in ambito sociale, politico, culturale, finalizzato a rendere la Gran Bretagna un luogo migliore in cui vivere, John Ruskin ha influenzato diverse figure di spicco, da Mahatma Gandhi all’architetto Ebenezer Howard, ai tanti membri fondatori del Partito laburista. Per celebrare il bicentenario di questo artista poliedrico, pensatore, critico d’arte, il Two Temple Place accoglie dal 26 gennaio al 22 aprile la mostra John Ruskin: The Power of Seeing. Oltre 190 opere, tra dipinti, disegni, dagherrotipi, lavori in metallo e calchi in gesso illustreranno l'attitudine di Ruskin per la bellezza estetica, ripercorrendo quelle idee radicali che hanno modellato cultura e società. Convinto assertore che il progresso potesse essere raggiunto mettendo arte, libri e tesori culturali a disposizione di tutti, Ruskin nel 1871 diede vita a un’eclettica collezione di acquerelli, disegni, stampe, calchi in gesso, minerali, libri illustrati e manoscritti, istituendo a Sheffield un museo per poterli ammirare. Questa collezione uscirà per la prima volta dal suo luogo originario per portare al Two Temple Palace opere di artisti come J.M.W. Turner, George Frederic Watts, John Wharlton Bunney. Non mancheranno poi capolavori in arrivo da musei e gallerie pubbliche regionali e nazionali, dall'Ashmolean di Oxford ai musei di Calderdale, dalla Galleria Oldham alla Tate. Ad affiancare il percorso, esplorando l’eredità contemporanea di Ruskin, giungeranno anche alcune installazioni site specific da Timorous Beasties e Grizedale Arts, e i contributi di artisti come Hannah Downing ed Emilie Taylor.
Samantha De Martin - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel London