Al Victoria & Albert Museum un sogno firmato Tim Walker

Al Victoria & Albert Museum un sogno firmato Tim Walker
#Exhibitions

“Ogni scatto è una lettera d'amore per un oggetto davanti al quale mi sono fermato”, ha detto Tim Walker a proposito del progetto che ha realizzato nelle sale del Victoria & Albert Museum. Dieci nuove serie fotografiche trasformano le ricchissime collezioni del museo londinese in una scintillante wunderkammer contemporanea: vetrate, miniature indiane, illustrazioni erotiche e scarpe gioiello si rincorrono negli scatti del celebre fotografo di moda, trasfigurando la realtà in un sogno straripante di fantasia. Accanto agli ultimi lavori, più di 300 opere dal portfolio dell'artista mostrano il talento con cui ha travalicato i confini della fashion photography: dagli insoliti ritratti di Tilda Swinton e Kate Moss alle atmosfere gotico-barocche del servizio dedicato a Tim Burton, dalla reinterpretazione di Alice nel Paese delle Meraviglie per il Calendario Pirelli a un omaggio all'arte surrealista. E in effetti suggestioni surrealiste sono ben presenti in tutta l'opera di Walker: basti guardare l'enorme immagine ispirata all'arazzo di Bayeux, tra i tesori del museo, dove le armi si trasformano in aspirapolvere ed assi da stiro, o il ritratto della Swinton, che con sopracciglia anni Venti, cappellone ed enormi anelli diventa una creatura aliena e perturbante. “Molti degli oggetti che ho visto durante le mie ricerche al Victoria & Albert Museum hanno riempito il mio cuore di bellezza”, ha dichiarato il fotografo: “Per questo ho voluto provare a creare una fotografia che riferisse allo spettatore non solo l'estetica della cosa in sé, ma anche la mia reazione emotiva mentre fotografavo”.
Francesca Grego - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel London