Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti al Museo del Novecento

Adriana Bisi Fabbri e la rete delle arti al Museo del Novecento
#Exhibitions

Arte, giornalismo, avanguardie. C’è di tutto nella carriera artistica della pittrice e caricaturista, Adriana Bisi Fabbri, che emerge come una figura autonoma del complesso scenario artistico a lei contemporaneo. Autodidatta pervasa dalla volontà ferrea di essere considerata un’artista a tutto tondo in un contesto in cui molti riconoscimenti e percorsi formativi erano preclusi alle donne, è protagonista, al Museo del Novecento, di una mostra che privilegia la rilettura dell’attività e delle vicende biografiche dell’artista ferrarese e di suo marito Giannetto Bisi. Fu lui a supportarne il percorso artistico per tutta la vita, accanto alla fitta rete di relazioni che la coppia ha intessuto con i protagonisti di due decenni di arte italiana del secolo scorso. Le fonti archivistiche hanno restituito il resoconto di un panorama artistico pulsante di vita, ricco di progetti, iniziative e movimenti di cui Adriana e Giannetto furono parte integrante, e che trova spazio nelle oltre duecento opere in mostra, tra dipinti, disegni, grafiche. Protagonista anch’esso di un viaggio che da Ferrara passa per Bergamo e Milano, il visitatore incontra personaggi del calibro di Umberto Boccioni, Cesare Laurenti, Ugo Valeri, entrando in contatto con i gruppi d’avanguardia di Torino, Firenze, Venezia, Roma.
Samantha De Martin - © 2020 ARTE.it per Bulgari Hotel Milano