Emilio Vedova a Palazzo Reale

Emilio Vedova a Palazzo Reale
#Exhibitions

Una parete lunga 30 metri e alta 5, circondata da una struttura luminosa indipendente che attraversa diagonalmente il salone, in un “contrasto di situazioni”, come avrebbe detto Emilio Vedova, fa da cornice a una settantina di opere dell’artista veneziano. Alcune sono di imponenti dimensioni, come il celebre Absurdes Berliner Tagebuch '64 che sarà esposto nella sua integrità. L’intervento a cura di Germano Celant, dialoga con la spettacolare Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. L’obiettivo del percorso è quello di far emergere, nelle due parti contrapposte, gli aspetti innovativi e radicali del contributo linguistico di Vedova alle vicende dell’arte moderna e contemporanea, mettendo a confronto i lavori degli anni ‘60 - dipinti e sculture, come il ciclo dei Plurimi - con le grandi tele e i Dischi degli anni ‘80, installati a pavimento. In questo dialogo tra estremi trova espressione il valore dell’opera del pittore nel contesto dell’arte contemporanea internazionale.
Samantha De Martin - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Milano