Dalla strada a Palazzo Reale, le foto di Letizia Battaglia

Dalla strada a Palazzo Reale, le foto di Letizia Battaglia
#Exhibitions

“Consiglio di fotografare tutto da molto vicino, a distanza di un cazzotto, o di una carezza”, ha scritto una volta Letizia Battaglia. E in effetti i suoi scatti hanno il merito di portarci proprio dentro la realtà fotografata, si tratti di un omicidio di mafia o di una gita in campagna. È un momento d’oro per l’ottantaquattrenne reporter siciliana e Milano le rende omaggio con una grande mostra. Più di 300 immagini ne ripercorrono la carriera a Palazzo Reale, bianchi e neri vividi e rigorosi, o scatti a colori di grande dinamismo, eppure straordinariamente essenziali. Lo sguardo dietro l’obiettivo non è cambiato dai tempi delle foto manifesto con cui la Battaglia ha rivoluzionato l’immagine di cronaca dalle pagine de l’«Ora» di Palermo. Ritratti di uomini, donne, bambini, animali, scene dalle metropoli o da paesi sperduti, eventi drammatici e personaggi noti si rincorrono in un progetto che parla di politica e di poesia, di vita e di morte, di critica e di appassionata attenzione verso tutto ciò che ci circonda. “La fotografia l’ho vissuta come salvezza e come verità”, ha spiegato Letizia Battaglia. Per esplorare ancora più a fondo la sua storia, la mostra si completa al MIC - Museo Interattivo del Cinema con una rassegna di documentari tra cui il recentissimo Shooting the Mafia di Kim Longinotto, applaudito al Sundance Festival 2019.
Francesca Grego - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Milano