Musica e atmosfera: il ritorno di Ludovico Einaudi

Musica e atmosfera: il ritorno di Ludovico Einaudi
#Music

Ludovico Einaudi torna al Teatro Dal Verme per l’atteso appuntamento di dicembre. Tra i concerti d’autunno nel Nord Europa e il tour mondiale che nel 2021 lo porterà in Canada, Messico e Russia, il compositore e pianista trova il tempo di incantare Milano con le sue visioni in musica. Un incontro che si rinnova in otto serate dopo i sold out degli ultimi due anni: per sentirsi finalmente a casa e condividere con il pubblico i frutti di una stagione diversa da tutte le altre, ma densa di stimoli e novità. Venticinque album, colonne sonore per il cinema e concerti in ogni angolo del globo - dai più noti teatri internazionali alle cime delle Dolomiti - hanno decretato il successo di un musicista classico che ha saputo osare con stile. Curioso e aperto alle sperimentazioni, Einaudi ha incrociato suoni d’avanguardia, musica contemporanea e sonorità ancestrali, flirtando con generi come il jazz, il pop, il rock, senza tralasciare inaspettate incursioni nell’elettronica e nella world music. Il risultato è un sound trasversale ma dal carattere inconfondibile, un’esplorazione di sogni e territori inconsueti capace di conquistare fan di ogni provenienza geografica e musicale: non a caso parliamo dell’unico musicista classico ad aver preso parte all’Itunes Festival (nel 2007), accanto a band dalla popolarità planetaria come i Placebo e gli Oasis.
Francesca Grego - © 2020 ARTE.it per Bulgari Hotel Milano