Gli animali di Steve McCurry al MUDEC

Gli animali di Steve McCurry al MUDEC
#Exhibitions

Tre cammelli si muovono in un paesaggio dominato dai pozzi di petrolio in fiamme, un ragazzino legge accanto a un elefante, mentre sulla Walk of Fame di Los Angeles un signore con un barboncino rosa al guinzaglio rende omaggio a un grande produttore cinofilo. Nel nuovo spazio espositivo dedicato alla fotografia d’autore, MUDEC Photo, 60 iconici scatti del grande fotografo americano Steve McCurry, raccontano al visitatore le mille storie di vita quotidiana che legano indissolubilmente l’uomo all’animale. Il progetto Animals nasce nel 1992 durante la missione di Steve McCurry nei territori di guerra nell’area del Golfo visitati dall’artista per documentare il disastroso impatto ambientale e faunistico nei luoghi del conflitto. A partire da quel servizio, le tematiche che da sempre stanno a cuore all’artista (l’attenzione verso i bambini, la condizione dei civili nelle aree di conflitto, le etnie in via di estinzione e le conseguenze dei cataclismi naturali) si sono estese, includendo uno nuovo spiccato interesse verso gli animali. Animali come via alla sopravvivenza, ma anche come unica risorsa a una condizione di miseria, amati talvolta come compagni di vita, protagonisti di immagini prive di tempo, dalle più drammatiche a quelle che brillano per la loro leggerezza e positività.
Francesca Grego - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Milano