Finalmente il cinema! Arti e spettacoli tra il 1833 e il 1907 in mostra al Musée d’Orsay

Finalmente il cinema! Arti e spettacoli tra il 1833 e il 1907 in mostra al Musée d’Orsay
#Exhibitions

Agli albori del Novecento il cinema è un modo di appropriarsi del mondo in movimento, dai corpi alle rappresentazioni, è il prodotto di una cultura urbana desiderosa di fare della "modernità" uno spettacolo. Eppure il suo sopraggiungere non fu una rottura improvvisa e nemmeno una rivoluzione violenta. Corpi e menti erano stati ben preparati all’arrivo di questo medium. Già nel 1895 le prime proiezioni di "fotografie animate" dei fratelli Lumière a Parigi appartenevano a quella serie di attrazioni culminate nell'Exposition Universelle di Parigi, nel 1900. Lungi dall’essere una schietta cronologia di invenzioni, la mostra in corso al Musée d’Orsay rappresenta un percorso tematico e sincronico. Pone in dialogo la produzione cinematografica francese degli anni 1895-1907 e la storia delle arti, dall'invenzione della fotografia ai primi anni del Novecento, accendendo un focus su tematiche avvincenti come il fascino per lo spettacolo della città, il desiderio di esibire corpi, il sogno di una realtà "aumentata" dalla riproduzione del colore, il gusto per la storia. Nel 1907 la durata dei film si allunga e le proiezioni guadagnano definitivamente i teatri: il cinematografo diviene il cinema, inteso come luogo, ma anche come attività di svago di massa.
Samantha De Martin - © 2021 ARTE.it per Bulgari Hotel Paris