La prima volta in Cina dell’architettura “contestuale” di Jean Nouvel

La prima volta in Cina dell’architettura “contestuale” di Jean Nouvel
#Exhibitions

Le sale della Power Station of Art diventano teatro di luce nel quale prendono forma i pensieri e le emozioni di Jean Nouvel. I visitatori vengono invitati ad immergersi tra gli elementi che hanno ispirato il design dell’architetto insignito nel 2008 del Premio Pritzker. L’archistar francese, artefice di oltre 200 progetti di costruzione in tutto il mondo, che prende le distanze da un’architettura stereotipata per guardare piuttosto al contesto locale e alle emozioni degli edifici, all’ambiente circostante e alla loro storia, sbarca per la prima volta in Cina con una mostra a lui dedicata. Arriva a Shanghai con un film da lui realizzato, che illustra oltre 100 progetti realizzati in tutto il mondo, e con una serie di scatti fotografici accompagnati da una personalissima narrazione onirica.
Samantha De martin - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Shanghai