L’arte e la poesia di Qian Shoutie

L’arte e la poesia di Qian Shoutie
#Exhibitions

Pittore, poeta, calligrafo, incisore, artista a tutto tondo. Qian Shoutie nasce in una modesta famiglia. Grazie alla sua determinazione e al sostegno degli insegnanti che intuiscono il suo grande talento, Qian ha visto aprirsi le porte del mondo dell'arte, fino a diventare nel 1929 uno dei fondatori della Chinese Painting Society: un gruppo che riuniva i più importanti pittori dell’epoca, con base a Shanghai. L’esposizione al China Art Palace raccoglie oltre 180 importanti lavori: in mostra i suoi paesaggi pieni di vita, fiori e piante, elementi naturali dai colori brillanti e incredibilmente vividi. Come il dipinto Melone del Nord, che ritrae un grande frutto rosso sgargiante, colorato con inchiostro giapponese. Si tratta di una composizione audace, dove la figura occupa quasi totalmente il foglio, accanto ad un fiore giallo, legato a un tralcio verde brillante. Un insieme armonioso e singolare, che gli studiosi hanno interpretato non solo come esercizio di stile, ma come la volontà dell’artista di rappresentare uno stato d’animo. Ma soprattutto, dichiara il forte legame dell’artista con il Giappone e la sua tradizione pittorica, da cui Qian Shoutie attinge per la ricerca di soggetti e atmosfere.
Chiara Vedovetto - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Shanghai