L’emozione del colore nelle tele di Bernard Frize

L’emozione del colore nelle tele di Bernard Frize
#Exhibitions

Variazioni cromatiche frutto dell’interazione tra colori acrilici e resine catturano lo sguardo dello spettatore della prima personale in una galleria in Cina dell’artista francese Bernard Frize. Casualità e predeterminazione coesistono in lavori caratterizzati da gesti ripetitivi, protocolli precisi che si tramutano in composizioni astratte, sequenze cromatiche disposte seguendo diversi pattern geometrici che tuttavia sorprendono l’artista e lo spettatore stesso con le loro variazioni talvolta inaspettate. Lo spettatore è invitato dall’artista a non restare semplicemente in uno stato di contemplazione estatica, ma ad entrare in comunicazione con i dipinti, attivandoli con il proprio sguardo critico e senso estetico. Frize indaga la funzione della pittura - linguaggio in cui ha sempre creduto anche negli anni in cui è stata accantonata da molti per abbracciare linguaggi più sperimentali - e le modalità di coinvolgimento emotivo dello spettatore in lavori in cui alla miriade di colori usati corrispondono anche una vasta quantità di interpretazioni emotive.
Manuela Lietti - © 2021 ARTE.it per Bulgari Hotel Shanghai