La forma del tempo: 100 capolavori dal Centre Pompidou

La forma del tempo: 100 capolavori dal Centre Pompidou
#Exhibitions

Debutta con una mostra ricca e ambiziosa il West Bund Museum, primo avamposto del Centre Pompidou di Parigi in Oriente. Da Pablo Picasso a Marcel Duchamp, da Joan Mirò a Jackson Pollock, fino a Lucio Fontana, Joseph Beuys, Daniel Buren, Zhang Huan, i protagonisti dell’arte moderna e contemporanea si trasferiscono a Shanghai. Fulcro del progetto è la percezione del tempo, che in ogni luogo varia in relazione alla storia, alla cultura, alla società. E così anche l’arte non è più la stessa. Dall’età delle avanguardie, nate per fare piazza pulita del passato, si passa al postmoderno, quando il tempo lineare si sfalda insieme all’idea dell’Occidente come centro del mondo: gli artisti ripensano il rapporto con la storia inventando nuove forme di espressione. Questo accade nel XX secolo a Parigi o a New York. E in Oriente? La domanda resta implicita, ma tra le 100 opere esposte c’è spazio anche per l’arte made in China. D’altronde il West Bund Museum ha tra i suoi primi obiettivi il dialogo tra le culture: nei prossimi cinque anni l’arte cinese sarà di casa a Parigi e il Centre Pompidou porterà a Shanghai altre due grandi mostre, mentre il nuovo quartiere culturale di Xuhui pullulerà di eventi co-organizzati, progetti di arte pubblica e attività di formazione in campo museale.
Francesca Grego - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Shanghai