Il mondo di Saha e di Yu Hong

Il mondo di Saha e di Yu Hong
#Exhibitions

Il Mondo di Saha è il titolo che introduce e anticipa la visione dell’opera di Yu Hong: si tratta di un concetto della cultura buddista, che indica la sofferenza di chi è prigioniero dei desideri e la resistenza alle difficoltà. Un’idea essenziale per spiegare la riflessione di Yu Hong sulla “resilienza” nel mondo contemporaneo, cioè quella forza che spinge a vivere, nonostante le avversità. Questo è il tema principale che scorre nelle opere di Yu Hong, dove la memoria personale si intreccia alle vicende storico-sociali. I suoi dipinti tracciano la travagliata storia della Cina degli ultimi 30 anni: l’artista prende a prestito immagini esistenti tratte, ad esempio, da vecchie fotografie, e le assembla in nuove, diverse combinazioni. I soggetti appartengono dall’iconografia cinese, ai dipinti buddisti, alla poesia tradizionale, che parla della natura, del mondo animale, del cosmo e della vita dell’uomo. Ma Yu Hong attinge anche dai simboli della storia europea, come la pittura gotica su fondo oro e gli affreschi del Rinascimento, accostati a ritratti di gente comune. Una combinazione ingegnosa che mette insieme diversi momenti del tempo e del ricordo, utili per esplorare i cambiamenti della vita, i dibattiti sociali, politici e culturali della Cina.
Chiara Vedovetto - © 2019 ARTE.it per Bulgari Hotel Shanghai