Gli amici di Liu Xiaodong

Gli amici di Liu Xiaodong
#Exhibitions

Sono le persone - non importa se si tratta di amici, parenti, conoscenti o fonti di ispirazione dal mondo del cinema, della letteratura o della cultura in generale - ad essere protagoniste di questa prima mostra personale di Liu Xiaodong presso UCCA Edge. Liu Xiaodong, che ha fatto del realismo e della pittura en plein air spesso in aree di rilevanza geopolitica un motivo ricorrente del suo operato artistico, in questa mostra svela anche molto di se stesso. La personale si apre con un grande autoritratto “itinerante” dell’artista: basato su fotografie dell’artista stesso accucciato sul luogo della tomba di suo padre nel suo villaggio ancestrale di Heitu (Terra Nera), a poche miglia da Jincheng nel Nord Est della Cina, è stato completato a New York, luogo in cui Liu ha trascorso un anno di grande importanza all’inizio della sua carriera (1993-1994) e la maggior parte del 2020, in quarantena in un appartamento di Manhattan con sua moglie Yu Hong e la figlia Liu Wa, entrambe artiste. Ma non è solamente l’autoritratto a parlare del maestro, anche i soggetti che Liu ha scelto per dare forma al suo universo di affetti e amicizie lo fanno: creativi contemporanei, ispirazioni per il suo lavoro, interlocutori nel quotidiano come il noto scrittore Ah Cheng, ma anche sua madre, suo fratello e un amico di famiglia contribuiscono a svelare diversi aspetti della sua personalità. Oltre ai dipinti, sono presenti una serie di opere più piccole su carta, fotografie, riviste, materiali d’archivio e, soprattutto, un nuovo film del regista Yang Bo che documenta il processo e il contesto creativo dell’artista.
Manuela Lietti - © 2021 ARTE.it per Bulgari Hotel Shanghai