Fine Italian Jewelry, Watches and Luxury Goods

Su Bvlgari

LE ORIGINI DEL MITO

La storia di Bvlgari ha inizio nel 1884, quando l’argentiere greco Sotirio Bulgari apre la sua prima bottega a Roma.

Poco dopo, Bvlgari abbandona il design della gioielleria tradizionale per abbracciare una filosofia più audace, distintiva e di rottura. Con Roma come costante fonte di ispirazione, lo stile di Bvlgari inizia così a imporsi per le sorprendenti combinazioni cromatiche tra pietre preziose e colorate, per l’eccellente maestria artigianale e per lo sconfinato spirito creativo.

Durante la gloriosa era della Dolce Vita, negli anni ’50 e ’60, Bvlgari inizia a catturare l’attenzione dell’élite internazionale e, da allora, il glamour di cui incarna la quintessenza non ha mai smesso di crescere.

Oggi, Bvlgari continua a riscrivere le regole del lusso con la sua personale e inconfondibile concezione, che coniuga un approccio visionario a un’esuberanza geniale e irriverente.

STILE ICONICO

Tra tutte le creazioni della Maison, i gioielli Bvlgari sono quelli che più ne incarnano l’essenza. Nel corso degli anni, collezioni memorabili e motivi emblematici sono passati alla storia divenendo i marchi di fabbrica dell’inconfondibile stile Bvlgari. Con la linea Fiore si è celebrata la sensualità senza tempo dell’universo floreale, uno dei temi più ricorrenti del brand, sensibile al fascino delle gemme più preziose che sbocciano in natura. Ispirato alle monete dell’antica Roma e lanciato negli anni ’70, il logo BVLGARI BVLGARI ha inaugurato, alla sua apparizione, una nuova era di stile, sotto il segno della sperimentazione. Negli anni ’60, con l’avvento di Monete, una delle sue collezioni più rappresentative, la Maison ha voluto onorare il profondo rapporto che la lega alla Città Eterna. Antico simbolo di saggezza, potere e rinascita, l’animale protagonista di Serpenti è un ulteriore Leitmotiv delle collezioni Bvlgari. Parentesi ha invece segnato l’ingresso del marchio nel mondo della gioielleria modulare. In questa linea, lanciata negli anni ’80, i gioielli sono infatti composti da elementi singoli riproducibili in serie, che vengono poi rifiniti a mano e assemblati tra loro. Le fasce Tubogas, eleganti e versatili, sono apparse per la prima volta nel XIX secolo, per poi riaffiorare negli anni ’70 e rappresentare, da allora, uno dei motivi più distintivi del brand.

I GIOIELLI DELLE STAR

Da sempre il marchio Bvlgari richiama alla mente i volti più celebri del panorama mondano internazionale, tra leggendarie icone, personaggi di spicco e, naturalmente, star del cinema. Negli anni, un numero incalcolabile di celebrità ha scelto di fare propri il lusso e il fascino delle creazioni Bvlgari. Fin dagli anni ’30, la boutique di Via dei Condotti ha iniziato a dettare lo stile dell’élite di tutto il mondo, divenendo la Maison di gioielli privilegiata dai circoli più sofisticati e alla moda. Negli anni ’50 e ’60, con la consacrazione di Roma a capitale mondiale del cinema e l’affermarsi di Cinecittà, vera e propria “fucina” dei più grandi colossal e campioni d’incassi dell’epoca, il legame tra Bvlgari e l’universo scintillante del cinema si è tradotto in un autentico sposalizio. Dentro e fuori dallo schermo, star come Elizabeth Taylor, Sophia Loren e Audrey Hepburn hanno deciso di far risplendere il loro fascino con le meravigliose creazioni della Maison.

Oggi, i gioielli Bvlgari continuano a evocare i grandi nomi del cinema, della moda e dell’alta società. Dalle più prestigiose cerimonie di premiazione ai set cinematografici, le magiche creazioni del brand restano l’ornamento d’elezione delle donne più belle del mondo.


Potrebbe interessarti anche