6000 anni di manufatti in ceramica: dal Mediterraneo all'Asia

6000 anni di manufatti in ceramica: dal Mediterraneo all'Asia
#Exhibitions

Si può leggere la storia dell’uomo attraverso i reperti di ceramica che sono giunti fino a noi. Si tratta infatti di un’arte antica i cui manufatti sono depositari della cultura e del senso estetico di una civiltà in un dato periodo storico. Lo studio comparato degli oggetti in ceramica è capace di rivelare sorprese inattese, mostrando i punti di contatto e di scambio tra civiltà diverse. La mostra in corso allo Tsinghua University Art Museum vuole offrire una panoramica sulla produzione di porcellana al di fuori della Cina lungo un arco temporale molto ampio, di circa 6000 anni. La selezione dei reperti antichi assembla alcuni incredibili manufatti provenienti dall’Eurasia e dall’antico Egitto. Il percorso di visita che segue, è organizzato su base geografica: dai reperti del Vicino Oriente antico, alla produzione che si è sviluppata nell'altopiano iraniano e nei suoi dintorni. Una sezione è dedicata alla ceramica prodotta dalla civiltà della Valle dell'Indo, un’altra alla tradizione del Mediterraneo. Ci sono esempi di ceramica dipinta tardiva dell'Asia centrale, del primo periodo islamico dell'Iran e del Sud-Est dell’Asia. Una sorta di viaggio nel tempo che consente ai visitatori di apprezzare la squisita fattura dei reperti provenienti da periodi e regioni diverse al di fuori della Cina, in modo da comprendere meglio i punti in comune e le differenze tra le diverse civiltà.
Viola Canova - © 2024 ARTE.it per Bulgari Hotel Beijing
<#-- -->