Quando la natura diventa una fiaba: nel mondo di Beatrix Potter e Peter Coniglio

Quando la natura diventa una fiaba: nel mondo di Beatrix Potter e Peter Coniglio
#Exhibitions

Ricordate Peter Coniglio? Nel Regno Unito e nel mondo generazioni di bambini sono cresciuti con le sue storie e con quelle dei suoi “fratelli” Benjamin Bunny, Mrs. Tiggy-Winkle e Jemima Puddle-Duck. L’inventrice del loro fantastico mondo, l’illustratrice e scrittrice britannica Beatrix Potter, è ora protagonista di una grande mostra al Victoria and Albert Museum. Costruito come un viaggio giocoso e interattivo per visitatori di ogni età, il percorso è un invito a riscoprire la donna dai mille talenti che per 120 anni è rimasta nell’ombra dietro i numerosi personaggi a cui ha dato vita. Scrittrice e illustratrice per caso - fu la sua amica ed ex governante Annie Carter a suggerirle di pubblicare i racconti illustrati che inviava per lettera al suo bimbo malato - Beatrix si interessò con occhio scientifico e tanta passione al mondo delle piante e degli animali, studiò approfonditamente la vita dei funghi, fu un’ambientalista convinta, ma anche una determinata imprenditrice di se stessa. Al Victoria and Albert Museum faremo la sua conoscenza attraverso 240 disegni e oggetti che le appartennero: manoscritti, lettere personali, diari cifrati, rare foto d’epoca e pupazzi che lei stessa costruì per dare ai propri personaggi una vita a tre dimensioni. Dalla Londra vittoriana, dove nacque, alla natura incontaminata del Lake District, dove si trasferì per scrivere e dedicarsi alla sua fattoria, si dipana la vicenda di una narratrice nata, capace di incantare bimbi di ogni epoca e paese con il magico potere della fantasia.
Francesca Grego - © 2022 ARTE.it per Bulgari Hotel London